Trofeo World Series 2012 - Shanghai

Renaud Kuppens

ROUND 6, SHANGHAI: A Kuppens anche il titolo mondiale

Come si prevedeva alla vigilia, Renaud Kuppens si è aggiudicato anche il titolo mondiale del Trofeo World Series Maserati, dopo che al termine dei primi quattro incontri in campo europeo aveva intascato quello continentale. Il belga ha avuto l'intero merito di questi risultati, in quanto ha corso l'intersa stagione da solo. Dopo l'ottimo bottino conquistato nel precedente incontro, nel sesto e ultimo appuntamento della stagione, a Shanghai, gli è bastato un secondo posto, in gara-1, per centrare l'obiettivo.

Inoltre, Kuppens ha vinto il premio speciale per aver siglato il maggior numero di pole position - l'ultima proprio sul tracciato cinese, nella seconda sessione di qualifiche - e, insieme a Daniel Waszczinski, ha assicurato il titolo Team alla sua squadra, il Konvex Motorsport. I successi nelle due gare, invece, sono stati conquistati rispettivamente da Riccardo Ragazzi e Giorgio Sernagiotto, che hanno corso l'intera stagione l'uno insieme ad Alan Simoni, l'altro a Giuseppe Fascicolo.

Proprio Ragazzi-Simoni hanno raccolto più di tutti sul tracciato cinese; Simoni si è infatti piazzato secondo in gara-2. Questo equipaggio, che durante la stagione è stato il più equilibrato e competitivo tra le "coppie", anche se ha sprecato qualche occasione, ha pertanto portato a casa un altro dei riconoscimenti in palio: il Trofeo.

Si è chiusa così una stagione intensa per il Trofeo World Series Maserati, che ha visto in pista una media di 24 vetture a gara e che a Shanghai ne ha contate 25, con un totale di 35 piloti provenienti da 15 Paesi: Italia, Marocco, Singapore, Brasile, Danimarca, Germania, Olanda, Hong Kong, Belgio, Principato di Monaco, Australia, Venezuela, Austria, Svizzera e Cina.

La cerimonia conclusiva del Trofeo World Series si è inoltre svolta nella bellissima cornice del Maserati Pudong Downtown Showroom, punto di riferimento della Casa del Tridente a Shanghai. Qui sono stati consegnati i premi per tutti i titoli in palio; oltre a quelli vinti da Kuppens, il Trofeo è stato appunto assegnato a Riccardo Ragazzi e Alan Simoni, l'Over 50 a Richard Denny, l'Under 30 a Adrien De Leener e il Best Asian Drivers a Eric Lo e Shaun Thong.

I am really happy at winning the championship as, this year, it was a global event with the rounds in the USA and China.

Renaud Kuppens

GARA 1: Giustizia per Ragazzi dopo il tentativo di Barde di "rubargli" il successo

In gara-1 Sbirrazzuoli, partito dalla pole, è subito entrato in contatto con Pigoli, perdendo posizioni. In testa è così passato Ragazzi davanti a Kuppens, Barde e Bakker. Tra loro è iniziata presto una gran lotta; Barde è arrivato ad attaccare l'italiano, finendogli però contro e spingendolo fuoripista. Lo svizzero ha così tagliato per primo il traguardo, ma poi è stato penalizzato di 10" e retrocesso terzo, mentre la vittoria è andata a Ragazzi. 

Riccardo Ragazzi / Alan Simoni

GARA 2: Sernagiotto domina davanti a Simoni dopo il ritiro di Kuppens per una foratura

In gara-2 Kuppens voleva coronare con una vittoria il titolo mondiale già vinto in gara-1, ma dopo essersi portato al comando davanti a Sernagiotto, Dromedari, Simoni e Venier, al 16° giro è uscito di pista e si è ritirato per una foratura. Il comando delle operazioni è così passato sino al traguardo a Sernagiotto, davanti a Simoni, Bakker, Azcarte e un sorprendente Segler. Peccato per Dromedari, pure lui costretto al ritiro da una foratura.