Esterni

Un grande classico del design italiano reinterpretato in chiave moderna

La Maserati Quattroporte è una vettura fuori dal comune, come lo è il suo design. Sin dal 1963, conciliare stilisticamente la sportività e l’eleganza dell’ammiraglia italiana per antonomasia ha rappresentato una sfida affascinante per i più grandi designer: Pietro Frua, Bertone, Giorgetto Giugiaro, Marcello Gandini, Pininfarina. Oggi, l’ambasciatrice della più autentica filosofia Maserati si rinnova nel solco della tradizione, sublimando l’unione tra lusso e potenza.


La celebre calandra è il punto di partenza di una silhouette inconfondibile

Seppur decisamente più generosa nelle dimensioni, la nuova Quattroporte nasce sulla scia delle progenitrici mantenendo un aspetto filante ed assolutamente dinamico. Punto di partenza di una silhouette inconfondibile è il caratteristico frontale: dalla tradizionale calandra ovale Maserati si sviluppano l’imponente cofano e i nuovi gruppi ottici anteriori, dotati di luci diurne con tecnologia led. Un elemento stilistico distintivo che rende la vettura immediatamente riconoscibile.

Una sinuosa linea di fiancata esalta l’innata sportività della vettura

I proiettori si estendono in verticale quasi ad anticipare l’andamento della linea di fiancata che, partendo dagli immancabili tre sfoghi d’aria dietro alle ruote anteriori, prosegue con un andamento sinuoso e muscolare fino ad accarezzare i nuovi gruppi ottici posteriori. Il montante posteriore triangolare, su cui spicca l’iconico logo Saetta, è un altro evidente richiamo alla tradizione ed esprime senza compromessi l’innata sportività del modello.

Forme sinuose, plasmate in galleria del vento, nascondo un abitacolo spazioso e confortevole.

Nuovi proiettori posteriori a led

La stretta finestratura a tre luci con porte senza telaietto esalta il forte dinamismo delle linee, donando alla vettura l’aspetto di una slanciata coupé. Gli avvolgenti proiettori posteriori, interamente a led, si integrano alla perfezione col disegno del paraurti e del cofano posteriore e sono uniti da un elemento centrale cromato che richiama le forme della calandra. Più in basso, ai lati, spiccano i doppi terminali di scarico trapezoidali in acciaio satinato.

Uno stile modellato dal vento

Le linee della Quattroporte, disegnate attorno ad un motore potente, racchiudono un abitacolo spazioso e nascono da profondi studi in galleria del vento. Molteplici interventi aerodinamici nella parte inferiore dell’auto hanno infatti permesso un miglioramento dei flussi nel sottoscocca, con una conseguente riduzione della resistenza all’avanzamento. Lo spoiler integrato nel cofano posteriore, infine, è progettato per generare carico alle alte velocità.

Interni

Un esclusivo salotto realizzato secondo la più pura tradizione artigianale

Salire sulla Quattroporte equivale ad entrare in un esclusivo salotto. I comandi di bordo, sebbene estremamente intuitivi, si propongono con discrezione per lasciare il palcoscenico ai veri protagonisti: le superfici e i materiali. Le pelli Poltrona Frau®, i legni pregiati e le cuciture, modellati secondo la più pura tradizione artigianale, seguono le linee pulite di plancia, tunnel centrale e portiere senza soluzione di continuità, avvolgendo i passeggeri in un’atmosfera lussuosa.


Le linee affusolate della plancia offrono un’incredibile sensazione di leggerezza

Le linee affusolate della plancia, caratterizzata da un’ampia fascia centrale che si sviluppa per l’intera larghezza dell’abitacolo, offrono una sensazione di leggerezza senza precedenti. Essenzialità e qualità sono estremizzate, alla ricerca di quella impagabile sensazione di autenticità italiana che si esprime anche attraverso la cura dei dettagli. Come l’alluminio spazzolato che fa da cornice al display del Maserati Touch Control, al centro della plancia.

Lo spazio assoluto protagonista

A bordo della Quattroporte il comfort non è soltanto una meravigliosa sensazione, esaltata quando si è in movimento, ma è un dato misurabile concretamente: particolare attenzione è infatti stata posta alla conformazione dei sedili e all’abitabilità. L’allungamento del passo, in particolare, ha permesso a Maserati di offrire ai passeggeri posteriori uno spazio per le gambe tra i migliori della categoria.

La colonna sonora delle emozioni

Il display da 8.4” del Maserati Touch Control, al centro della plancia, costituisce un vero e proprio portale attraverso il quale gestire facilmente i numerosi dispositivi di informazione e intrattenimento. Sulla Quattroporte il piacere di ascoltare musica all’interno di un’auto assume una dimensione finora sconosciuta, grazie alle tecnologie più evolute nel campo del car audio, sviluppate insieme agli specialisti di Bowers & Wilkins.

    Una luce dai riflessi inediti

    La nuova Quattroporte ridefinisce il concetto di lusso sotto ogni punto di vista. Lo stile degli interni è sottolineato da un’innovativa illuminazione notturna: un cavo in fibra ottica corre lungo la plancia e le portiere, diffondendo un’atmosfera degna di un’esclusiva lounge. La retroilluminazione bianca caratterizza anche il quadro strumenti, dove tachimetro e contagiri sono divisi al centro da un display TFT da 7” per visualizzare le informazioni dinamiche della vettura.

    Tecnologia

    La potenza delle innovazioni

    Maserati si è sempre distinta per le innovazioni in campo motoristico: il nuovo V8 twin turbo di 3,8 litri che equipaggia la Quattroporte è in questo senso la massima espressione della tradizione del marchio, proponendo un lungo elenco di soluzioni raffinate che lo rendono il propulsore tecnicamente più evoluto mai utilizzato su una vettura del Tridente. Grazie ai suoi 530 CV, consente alla Quattroporte di superare agevolmente la soglia dei 300 km/h.


    La nuova Quattroporte è mossa dai motori più innovativi di sempre della storia di Maserati.

    Nonostante le dimensioni, la Quattroporte regala un piacere di guida impagabile

    Nonostante il passo elevato, necessario per ottenere un’abitabilità da primato, la nuova Maserati Quattroporte non rinuncia alle doti di maneggevolezza tipiche delle vetture del Tridente. Grazie ad un bilanciamento dei pesi ideale, con le masse ripartite equamente tra asse anteriore e posteriore, regala un piacere di guida impagabile. Il nuovo sistema di sterzo è stato inoltre sviluppato per lasciare al guidatore la massima sensibilità nelle curve ad alta velocità.

    Le sospensioni adottano la più recente evoluzione del sistema Sport Skyhook

    Le sospensioni, anteriori a quadrilateri con doppi bracci oscillanti in alluminio e posteriori multilink a cinque bracci, sono controllate dalla più recente evoluzione del sistema elettronico Sport Skyhook, con nuovi ammortizzatori a variazione continua dello smorzamento. Premendo l’apposito tasto sul tunnel centrale, gli ammortizzatori assumono una taratura più rigida limitando i trasferimenti di carico durante la guida sportiva.

    La trasmissione automatica a 8 rapporti permette cambi marcia ancora più rapidi

    Il nuovo cambio automatico ZF a otto rapporti con software auto-adattivo è più leggero ed efficiente della precedente generazione e permette cambi marcia ancora più rapidi. Le ultime due marce sono sviluppate appositamente per ridurre i consumi ed aumentare il comfort nei lunghi viaggi ad andatura sostenuta. Le modalità di funzionamento sono cinque: Auto Normal, Auto Sport, Manual Normal, Manual Sport e l’inedita I.C.E. (Increased Control Efficiency).

     

    I freni sono sviluppati per garantire performance e silenziosità di funzionamento

    L’impianto frenante Brembo della nuova Quattroporte introduce sviluppi volti ad una maggiore silenziosità di funzionamento, senza compromettere le prestazioni. Le pinze monoblocco, anteriori a 6 pistoncini e posteriori a 4 pistoncini agiscono rispettivamente su dischi ventilati e forati da 380x34 mm e da 350x28 mm, realizzati con tecnologia dual-cast, capace di combinare le proprietà della ghisa con la leggerezza dell’alluminio.

    Personalizzazione

    Sulla Quattroporte l’ultimo tocco di stile è operato direttamente dal cliente

    La Maserati Quattroporte è un’auto forgiata da competenza e passione, realizzata con cura artigianale. Tutto ciò non basta però a renderla unica: l’ultimo tocco di classe è perciò lasciato al cliente, che può scegliere con un approccio sartoriale colori e materiali per ogni dettaglio, in modo da esaltare una o più sfumature del carattere di questo gioiello di stile italiano. Una personalizzazione che conduce ogni volta alla costruzione di un esemplare che non ha eguali.


    I cerchi consentono di interpretare gli esterni in chiave elegante o sportiva

    La gamma di colori esterni, completamente rinnovata, comprende otto tinte, abbinabili a quattro tipologie di cerchi ruota: quelli da 20 pollici, proposti di serie, rappresentano il perfetto compromesso tra sportività e comfort, mentre sono disponibili anche da 19”, per ridurre consumi e rumorosità, o da 21”, per favorire un handling ancora più sportivo. Cinque sono le colorazioni per le pinze dei freni: nero, rosso, blu, grigio argento o alluminio lucido.

    Materiali di pregio si sposano creando infinite combinazioni

    L’incredibile varietà degli allestimenti interni della Quattroporte è in linea con l’idea di esclusività che concepisce l’abitacolo come un lussuoso salotto cucito su misura: la plancia, divisa su tre livelli, si distingue per l’ampia parte centrale che, come il tunnel centrale e gli inserti a contrasto sulle portiere, può essere rivestita optando tra cinque differenti legni pregiati dalle venature molto particolari.

    L’abitacolo assume una connotazione sportiva con gli inserti in fibra di carbonio

    Per accentuare il carattere sportivo della nuova Quattroporte, è possibile rivestire la fascia centrale della plancia, il tunnel centrale e le modanature con una speciale finitura in fibra di carbonio. Un’ulteriore opzione è rappresentata dalla pedaliera sportiva: i pedali e il poggiapiedi in acciaio spazzolato con speciali inserti in gomma offrono la massima aderenza e sono personalizzati con il logo ovale Maserati.

    I passeggeri posteriori godono di molteplici contenuti specifici a loro dedicati

    Maserati ha riservato per la zona posteriore dell’abitacolo della Quattroporte un lungo elenco di personalizzazioni, in modo da rendere il viaggio di ogni occupante un’esperienza unica. Oltre ai due sedili singoli, ventilati e regolabili elettricamente, per i passeggeri posteriori è possibile richiedere un sistema di climatizzazione dedicato e una sofisticata unità di intrattenimento con due schermi LCD da 10,2” installati sui poggiatesta anteriori.

    Specifiche tecniche


    DIMENSIONI E PESI
    Lunghezza 5,262 mm
    Larghezza (con specchietti) 2,100 mm
    Larghezza (senza specchietti) 1,948 mm
    Altezza 1,481 mm
    Passo 3,171 mm
    Carreggiata anteriore 1,634 mm
    Carreggiata posteriore 1,647 mm
    Sbalzo anteriore 968 mm
    Sbalzo posteriore 1,123 mm
    Capacità bagagliaio 530 l
    Capacità serbatoio 80 l
    Peso a vuoto 1,900 kg
    Distribuzione dei pesi 50% ant; 50% post
    PNEUMATICI
    Anteriori 245/40 R20
    Posteriori 285/35 R20
    MOTORE
    Disposizione e numero cilindri V8 90°
    Cilindrata 3,799 cm3
    Alesaggio 86.5 mm
    Corsa 80.8 mm
    Rapporto di compressione 9.5:1
    Potenza massima 390 kW (530 CV)
    Regime di potenza massima 6,500 rpm
    Coppia massima Peak torque 650 Nm - 710 Nm in overboost
    Regime di coppia massima 2.000 - 2.250 rpm in overboost
    PRESTAZIONI
    Velocità massima 307 km/h
    Accelerazione da 0 a 100 km/h 4.7 s
    Accelerazione da 0 to 400 metri 12.8 s
    Accelerazione da 0 a 1000 metri 22.7 s
    Spazio di frenata da 100 km/h a 0 34 m
    CONSUMI ED EMISSIONI
    Consumi ciclo urbano 17.4 l/100km
    Consumi ciclo extraurbano 8.5 l/100km
    Consumi ciclo misto 11.8 l/100 km
    Emissioni CO2 ciclo combinato 274 g/km