Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Maserati e Massimo Bottura

Al Salone di Ginevra va in scena l'eccellenza italiana.
Made in Modena. With love.
Presso lo stand Maserati si è svolto un esclusivo aperitivo firmato Massimo Bottura, il notissimo chef a 3 stelle Michelin nonché Brand Ambassador di Maserati.

Durante l’evento, lo chef emiliano nato a Modena ha deliziato i presenti con i suoi piatti, la sua creatività, le sue passioni e la sua storia, vissuta fin da bambino nel segno dei motori, dell’aceto balsamico e della saggezza culinaria della nonna.

Ed è proprio qui, in questo retaggio del territorio, che affondano oggi le radici di una professionalità scandita da creatività, ispirazione, ingegno e poesia, sempre perseguita con grande passione.

Tradizione con un pizzico di sfrontatezza

Questa filosofia ha portato Bottura a rivisitare la tradizione gastronomica italiana e più ancora modenese in un’ottica contemporanea e talvolta futuristica. Ogni piatto è la ricostruzione di un'idea, una memoria, un gioco di parole o un sorriso ironico reso in un singolo gesto.

A Ginevra lo chef ha presentato agli ospiti di Maserati alcuni piatti ispirati alle sue origini, ai suoi ricordi culinari di bambino e anche al mondo Maserati.

Una delle ricette simbolo di Bottura è il “Ricordo di un panino alla mortadella”: “Un ricordo potrà mai essere sostituito da una ricetta?” ha detto lo chef.

Il piatto vuole essere un ricordo di quando mia mamma mi correva dietro e mi metteva nello zaino il panino alla mortadella da portare a scuola.” Oggi, in onore di quella antica cura materna, questo ricordo rivive in un gnocco ingrassato e croccante abbinato a una spuma di mortadella in purezza.

Un grande momento, vissuto anche alla presenza di Reid Bigland, CEO di Maserati, che ha commentato: “Massimo è un vero genio, perché in ogni sapore sa esprimere una visione moderna se non addirittura futuristica della tradizione, senza mai tradire le sue origini. Questo è in perfetta sintonia con la tradizione italiana di Maserati, da sempre impegnata a progettare, sviluppare e costruire auto che entusiasmano e appassionano i guidatori di tutto il mondo.” Bigland ha poi aggiunto: “È con grande piacere che qui a Ginevra offriamo ai clienti di Maserati ed Ermenegildo Zegna l’opportunità di apprezzare l’eccellenza gastronomica di Massimo”.

Massimo Bottura è partner di Maserati dal 2015 e dallo scorso novembre possiede un Levante, il primo SUV nella storia ultracentenaria del Tridente.

Lo scorso anno il ristorante modenese di Bottura, “Osteria Francescana”, si è aggiudicato il prestigioso titolo di miglior ristorante del mondo, trionfando nella classifica di “The World's 50 Best Restaurants 2016”.

Chiudi
Resta in contatto
 
Si prega di compilare tutti i campi obbligatori.
I TUOI DATI PERSONALI
*
*
*
*
Consenso al trattamento dei dati personali
*
*
Find your local website